Statuto

 

I.       Nome, sede, scopo, durata

Art.  1
Il Judo Club Comano-Porza è stato fondato nell'anno 1987. Per un periodo di transizione fino al 31.05.2016 ha assunto il nome di ”JJKClub.ch”, denominazione decisa dal comitato in quanto club itinerante senza una sede fissa. Dal 1.6.2016 il club si chiama “Judo Budo Club Vezia” con sede a Vezia. E’ un'associazione avente carattere sportivo, apolitica e aconfessionale, con durata illimitata. 


Art.  2
Scopo principale del Club è di curare e sviluppare lo sport del judo, del Jujitsu e del Karate-do ed attività collegate, di promuovere e favorire relazioni amichevoli fra i suoi membri.

Art.  3
Il Club è membro dell'Associazione Cantonale Ticinese e dell’Associazione svizzera di Judo e Ju-Jitsu. Il Karate-do è membro della Federazione Centro di Ricerca Budo-Istituto Tengu con sede a Strasburgo (F).

 

Art. 4
Aderiamo al programma nazionale di prevenzione nello sport “Cool & Clean” rispettando i sei commitment per uno sport corretto e pulito.

 

II.      Membri

Art.  5
Il Club è composto di soci onorari, soci attivi e soci sostenitori.

Soci onorari:
È socio onorario chi, per particolari attività o meriti sportivi, si è reso degno di questo onore. Ha diritto di voto.

Soci attivi:
È socio attivo colui che svolge attività sportiva nel Club. Ha diritto di voto. Il membro minorenne può essere rappresentato da un genitore, ma non ha diritto di voto.

Soci sostenitori:
È socio sostenitore colui che appoggia finanziariamente il Club. Non ha diritto di voto.

Art.  6
Le domande di ammissione vanno presentate per iscritto. Candidati soci di età inferiore ai 15 anni devono presentare l'autorizzazione dei genitori o del rappresentante legale.

 


Art.  7
Le dimissioni da socio devono essere inoltrate al Comitato per iscritto al più tardi entro il 31 dicembre.
Le dimissioni inoltrate durante l'anno non liberano il socio dal pagamento della quota sociale e dagli obblighi finanziari verso il Club.

 

III.  Organi direttivi e relative competenze

Art.  8
Gli organi direttivi del Club sono:
a)   l'assemblea generale (ordinaria e straordinaria)
b)   il comitato
c)   la commissione tecnica
d)   il revisore dei conti

Art.  9
L'assemblea generale ordinaria ha luogo una volta all'anno entro il primo quadrimestre dell'anno successo.


Art.  10
L'assemblea generale straordinaria è convocata dal comitato secondo necessità o su domanda fatta a mezzo lettera raccomandata firmata da almeno venti soci con diritto di voto.
La richiesta deve essere motivata.
Il comitato procederà alla convocazione entro un mese dalla richiesta.

Art. 11
L'assemblea generale è l'organo supremo del Club. Essa deciderà a maggioranza assoluta dei soci presenti. La votazione avviene in forma palese. A richiesta di un quinto dei soci presenti aventi diritto di voto, la votazione può avvenire in forma segreta o per appello nominale.
Possono votare i soci attivi a partire dal quindicesimo anno di età e in regola con le tasse sociali.

Art. 12
Tutte le assemblee generali, comprese quelle straordinarie, devono essere convocate dal comitato 14 giorni prima della data fissata. Il comitato deve convocare tutti i soci aventi diritto di voto comunicando loro le trattande in discussione.

Art. 13
Le assemblee avranno inizio all'ora fissata e le risoluzioni prese saranno valide qualunque sia il numero dei soci presenti.

 


Art. 14
Sono di competenza dell'assemblea generale:
1.    Accettazione del verbale dell'assemblea precedente.
2.    Approvazione dei rapporti del presidente e della commissione tecnica.
3.    Approvazione dei conti e del rapporto del revisore.
4.    Nomina del comitato, del revisore e di commissioni speciali.
5.    Proposta e approvazione delle tasse sociali.
6.    Nomina dei soci onorari.
7.    Modifica degli statuti.
8.    Scioglimento o fusione del Club e destinazione del patrimonio sociale.
9.    Diversi.


Art. 15
Il comitato viene nominato dall'assemblea generale e rimane in carica due anni. Esso è responsabile unicamente del suo operato durante il periodo in cui è in carica e la sua responsabilità cessa con la nomina del nuovo comitato da parte dell’assemblea generale. Il comitato viene scelto fra i soci presenti all'assemblea. Se un membro dimissiona durante il mandato, deve essere sostituito al più presto dal comitato stesso.

Art. 16
Il comitato rappresenta il Club di fronte ai terzi. Esso è competente per tutte le questioni che non sono di pertinenza dell'assemblea generale, porta a compimento le deliberazioni della stessa e provvede all'amministrazione generale del Club. È convocato dal presidente o su richiesta dei 2/3 dei membri dello stesso. Il comitato decide a maggioranza. Esso può delegare anche persone estranee al Club per mansioni amministrative.


Art. 17
Il comitato si compone da 5 a 7 membri.

Art. 18
La commissione tecnica è nominata dal comitato e rimane in carica due anni (contemporaneamente al comitato).
Essa studia, organizza e realizza i programmi tecnici, e viene convacata alle riunioni di comitato.

Art. 19
Compito del revisore è quello di controllare i conti della società e di presentare una relazione scritta all'assemblea generale.

Art. 20
Il cassiere presenta la chiusura dei conti al revisore almeno 30 giorni prima della data fissata per l'assemblea generale.


Art. 21
Le entrate del Club sono: tasse sociali, tasse per corsi speciali, entrate diverse.

 


Art. 22
I soci come tali non hanno diritto alcuno sul patrimonio sociale che rappresenta l'unica garanzia del Club stesso.

Art. 23
La revisione degli statuti può avvenire su proposta del comitato o per richiesta di almeno un quinto dei membri aventi diritto di voto. Le modifiche vengono decise dall'assemblea generale a maggioranza dei due terzi dei presenti aventi diritto di voto.

Art. 24
In caso di infortunio la società declina ogni responsabilità.

Art. 25
Ogni socio ha diritto di ricorso contro eventuali sanzioni disciplinari prese nei suoi confronti e ciò entro 15 giorni dalla notifica delle stesse.

Art. 26
Per quanto non esplicitamente contemplato nel presente statuto fanno stato gli art. 60 e seg. del Codice Civile Svizzero.

Art. 27
Regolamentazione pagamento quota sociale e licenza FSJ da parte dei membri di comitato, commissione tecnica e dei soci onorari. La risoluzione dell’Assemblea generale del 26.04.2018 prevede la seguenti regole:

1.    Presidenti onorari, Monitori, Membri del comitato non attivi: 

sono esonerati dal pagamento della tassa sociale e licenza FSJ.

2.    Membri del comitato attivi pagano ½ quota sociale e licenza FSJ viene pagata dal club.





Judo Budo Club, Vezia

 

 

Il Comitato




Pregassona, aprile 2019 (aggiornato/pubblicato)

Judo Budo Club Vezia

JUDO BUDO CLUB VEZIA

Sede: locali Palestra Scuola Comunale

(presenza orari di lezione)

CH 6943 Vezia

 

info@judobudoclub.ch

Torna su